Parlare al microfono: meglio in piedi o seduti?

7 commenti:

  1. Io preferisco stare in piedi, mi vieni più naturale.

    RispondiElimina
  2. di solito in piedi.. alcuni però si accasciano sugli sgabelli! :D

    RispondiElimina
  3. Per la registrazione dei bianchi dei programmi radiofonici sto seduto.
    Quando registro spot, promo e quant'altro, lo faccio in piedi.

    RispondiElimina
  4. Anche io preferisco trasmettere in piedi...mi risulta più semplice la respirazione, e visto che quando sono on air gesticolo parecchio...mi è anche più comodo :-)

    RispondiElimina
  5. Concordo pienamente che parlare da seduti comprime il diaframma e, talvolta, la voce sembra che si strozzi.
    Pertanto sarebbe meglio parlare in piedi anche perchè ci si può aiutare con la gestualità.
    Nella mia emittente, tuttavia, si parla da seduti anche perchè bisogna gestire contemporaneamente voce e mixer.
    Io, comunque, alcune volte trasmetto in piedi e devo dire che parlo con molto più energia.

    RispondiElimina
  6. gianluca mendicino2 aprile 2010 15:57

    Concordo pienamente che parlare da seduti comprime il diaframma e, talvolta, la voce sembra che si strozzi.
    Pertanto sarebbe meglio parlare in piedi anche perchè ci si può aiutare con la gestualità.
    Nella mia emittente, tuttavia, si parla da seduti anche perchè bisogna gestire contemporaneamente voce e mixer.
    Io, comunque, alcune volte trasmetto in piedi e devo dire che parlo con molto più energia.

    RispondiElimina
  7. io trasmetto in piedi da almeno 10 anni, proprio per una questione di diaframma. Ma ricordo che quando arrivai a Radio Monte Carlo in studio si stava seduti in poltrona...e ci si accendeva una sigaretta al microfono!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.