UN GIORNO DA DEEJAY, come vivere un sogno ON AIR...

E' stato un gran bel weekend quello appena trascorso. Un weekend in cui ho provato tutte le emozioni che una persona può provare, dall'euforia all'ansia, separate, mischiate, confuse. Insomma, ho vissuto un sogno e sono sicura che tutti coloro che nutrono un amore sviscerato per la Radio, capiranno benissimo di cosa sto parlando. Ho vissuto "Un giorno da Deejay", nella radio "One Nation, One Station".



Lunedì scorso mi arriva la telefonata che tutti coloro che hanno mandato la candidatura a fine gennaio a Linus & Co., aspettavano trepidanti. Squilla il cellulare, io sto scrivendo al computer, non guardo il display e rispondo.
Centralino:  "Ciao Paola, qui è Radio Deejay, volevamo dirti che sei stata selezionata per partecipare a Un Giorno Da Deejay qui a Milano."
Io faccio la mia prima gran bella figura da imbranata chiedendo: "Eh? Ma davvero? Cioè..scusa... ehm...Scusa, puoi ripetere?"  [continua]

E vabbé, così è iniziata la settimana più lunga della mia vita... Sabato mattina arrivo a Milano e passo una giornata stranissima. Ero dentro una bolla di sapone. Il mondo fuori non lo vedevo e non lo sentivo, pensavo solo ed esclusivamente a cosa cavolo avrei fatto e detto in diretta con La Pina e Diego. Alle 18 arrivo in via Massena. Dietro il portone di vetro, all'interno, campeggia una scritta immensa: RADIO DEEJAY. Respiro, suono, mi apre il portiere e vista la mia cera fa di tutto per tirarmi su. Credo sia la prima persona che riesco a vedere e a sentire davvero quel giorno. Mi dice che quella non è una radio, quella è una grande famiglia e che tutto andrà bene, se io sarò me stessa e sorriderò.
Era vero! Sono salita su al primo piano, lo studio dove trasmetteva Diego (La Pina era a Roma) insieme ai 2 ragazzi prima di me, non era per niente grande. La regia però sì. Fuori, noi stavamo in questo salottino, dal quale vedevamo tutto perché le pareti dello studio erano delle vetrate. Bellissimo!
 Lì ho cominciato a calmarmi. L'ambiente, le persone, la musica, il profumo di radio hanno fatto quello che io non ero riuscita a fare tutta la settimana: darmi la giusta carica ed eliminare ansie e paure! Sono entrata dentro lo studio, ho conosciuto Diego (GRANDISSIMO!!), salutato La Pina via webcam, e via... sono partita!
Piccola presentazione di me all'inizio, poi mi hanno dato una notizia (sul Grande Fratello che non guardo! Uffa!) e i saluti finali. Tutto molto simpatico e divertente in pieno stile "Pinocchio". Dai ragazzi della redazione, a quelli della sicurezza, agli speaker stessi, ambiente stupendo! Sembrava di stare in una radio locale, non in un Network.

Sarei contentissima di passare la selezione, non sono ipocrita e non dico che mi basta così, perché chi si nutre di Radio e di Emozioni come noi, non è mai sazio. Ma sono sincera, quello che più conta nella vita è DIVERTIRSI, fare quello che ci piace, viversi tutto a pieno. Che sia Deejay o altro, le soddisfazioni poi arrivano!

Sul sito di Radio Deejay trovate tutti i file audio dei 100 aspiranti dj. Andate a sentire!

Chi di voi ha vissuto questa esperienza durante il weekend? Chi la sogna?

Articolo di Paola Coda


PAOLA PARLA DI RADIOSPEAKER.IT SU RADIO DEEJAY, ASCOLTA:


5 commenti:

  1. Bravissima!
    Sei stata naturale e simpatica! Ho sentito voci interessanti quest'anno, più dello scorso anno e mi auguro che possiate raggiungere i piani alti dell'etere, perché queste radio vanno un po' svecchiate! Siamo con te!
    Marcello

    RispondiElimina
  2. Sei una grande persona..capace di ascoltare i propri sogni e mobilitarsi per dargli vita!..meriti il meglio, e continua così che lo avrai! Sara R.

    RispondiElimina
  3. Hai spiegato benissimo tutto =) mi sembrava di rivivere passo passo anche la mia esperienza! Speriamo non rimanga tale x chi ha qst sogno! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Grazie Ragazzi!
    Naturalmente il mio non voleva essere un articolo di autocelebrazione, per carità... Volevo suscitare in chi ha vissuto quest'esperienza (come Jessica) e chi invece la sogna, le emozioni che ho provato io!
    Riguardo ai sogni, ovvio... Bisogna insistere!! Chi si ferma è perduto!
    Un sorriso a tutti voi!

    RispondiElimina
  5. Brava Paola ti ho sentita... anche per me è stata una bellissima esperienza! passerò ancora sul tuo blog!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.